Impariamo a NON pedalare

Ridefinire il significato di andare in bicicletta

Che cosa significa andare in bicicletta? Andare in bicicletta significa pedalare? Chi usa le bici da downhill per la discesa non pedala, chi gareggia su strada in discesa non pedala, e nemmeno i motociclisti pedalano. Tutti però stanno in sella e vanno in bici, quindi che cosa li accomuna? Li accomuna l’abilità nello stare in equilibrio su due ruote e piegarsi in curva, indipendentemente da che cosa permette loro di muoversi. Per i bambini, camminare e correre sono modi naturali di propulsione. La semplicità delle biciclette Strider consente ai bambini di concentrarsi su abilità fondamentali quali stare in equilibrio su due ruote, piegarsi con il corpo in curva e sterzare facendo muovere la bici in modo naturale.

I vantaggi di una bicicletta STRIDER

Le ricerche indicano che imparare a bilanciarsi e coordinare i movimenti attraverso l’esercizio imprime una forte accelerazione al ritmo di crescita e di sviluppo di un bambino negli anni della prima infanzia, importanti per il processo formativo.


Le biciclette STRIDER sono ultraleggere e facili da guidare
Le biciclette STRIDER migliorano equilibrio, coordinazione e senso di fiducia
Le biciclette STRIDER permettono ai bambini di concentrarsi all’inizio su come stare in equilibrio
Le biciclette STRIDER sono prive di catene, pedali e parti sporgenti con cui un bambino possa farsi male
Le biciclette STRIDER consentono una transizione sicura, graduale e naturale all’uso di un modello a pedali.


Imparate ad andare in bici a casa

1. Regolate la bicicletta in base alla statura del bambino! L’altezza della sella è la regolazione più importante, seguita da quella dell’altezza del manubrio. Fissate la sella a un’altezza tale che il bambino possa appoggiare completamente i piedi a terra; una volta in sella, il bambino deve avere le ginocchia leggermente piegate. Un buon punto di partenza è calcolare per la sella un’altezza inferiore di 2-3 cm a quella del cavallo del bambino. Poi la regolazione del manubrio deve essere in preciso rapporto con quella della sella; di conseguenza, se fissate la sella nel punto più basso possibile, dovrete tenere anche il manubrio il più basso possibile. I bambini crescono in fretta: ricordatevi di regolare la bici ogni due mesi circa.

2. Pensate a farli divertire, non a fare l’allenatore. Istintivamente i bambini si metteranno a cavalcioni della STRIDER e vorranno provarla. Incoraggiateli a farlo e lodateli per ogni periodo di tempo passato con la STRIDER.

3. Lasciate che il bambino impari con il proprio ritmo. Alcuni piccoli saltano sulla bici e vanno, vanno e vanno. Altri sono più cauti; magari all’inizio alcuni non si siedono neanche sulla sella. Sono tutti atteggiamenti corretti! A quel punto la loro sicurezza sta nei piedi, e noi vogliamo che si sentano sicuri. Non appena si ritengono pronti a camminare stando a cavallo della bici e a usare il manubrio, iniziano a “fidarsi” della due ruote e della sella. Lasciate che il bambino impari con il proprio ritmo… Prima che ve ne accorgiate imparerà a muoversi spingendosi con i piedi e poi sollevando questi sugli appoggi.

4. Sostenete il bambino - NON la bicicletta! Per istinto tendiamo a voler aiutare il bambino tenendo la bicicletta in modo che questa non cada su un lato; non fatelo. Il bambino deve poter sentire che la bici s'inclina, in modo che possa imparare a tenerla eretta ed evitare ribaltamenti. Se l'adulto sostiene la bici quando questa s'inclina su un fianco, il bambino erroneamente pensa che per la bici la posizione più stabile sia un'inclinazione laterale. Questa è la lezione sbagliata che danno le rotelle di appoggio. Se il bambino ha bisogno di essere rassicurato, procedete al suo fianco e tenetelo per il retro del colletto, in modo che si senta sicuro.

 


 

Imparate ad andare in bici in una STRIDER Adventure Zone

Le STRIDER Adventure Zone sono ambienti sicuri e divertenti che incoraggiano i piccoli di ogni abilità a esplorare il mondo della mobilità su due ruote, provando a guidare una STRIDER e giocare con altri bambini in un’area riservata. Le superfici e gli ostacoli sono studiati per tenere viva e stimolare l’attenzione dei bambini. Al di là del puro divertimento, l’obiettivo è migliorare le capacità di spostarsi in bici e di sviluppare ulteriormente il senso di equilibrio, le abilità motorie e la fiducia in se stessi.


Come partecipare

Come ospitare una STRIDER Adventure Zone

 


 

Imparate ad andare in bici in uno STRIDER Camp

 

Come partecipare

Come ospitare uno STRIDER Camp

 

 

 


 

I bambini con “esigenze speciali” POSSONO imparare ad andare in bicicletta

 

Scoprite come

 


 

 

Il passaggio a una bicicletta a pedali

1. Primo, non abbiate fretta a farli pedalare. È divertente avanzare spingendosi sulla bici con lunghi passi ed esercitarsi a stare in equilibrio. Anche se il vostro bambino dimostra eccellenti capacità nell’uso di una bici senza pedali, passare troppo presto ad una a pedali può rallentare i suoi progressi e scoraggiarlo. Il peso di una due ruote a pedali è notevolmente maggiore (spesso 2-3 volte superiore a quello di una STRIDER) e gestire tutto quel peso aggiuntivo può rivelarsi frustrante. Lasciate che si eserciti, che giochi, perfezioni il suo senso di equilibrio e le capacità di guida mentre si diverte con la sua STRIDER, Siate certi che tutto il tempo passato su una bici a bilanciamento lo renderà solo più abile su una bici a pedali il giorno in cui deciderà di compiere questo passaggio.
2. Secondo, non usare mai le rotelle laterali! Se pensate che il piccolo sia pronto a usare i pedali, consigliamo di scegliere il modello più semplice e leggero possibile. Evitate campanelli e trombette, perché contribuiscono ad aumentare peso e distrazione. Raccomandiamo anche che le bici a pedale abbiano un movimento a ruota libera e il freno sul manubrio. Non comprategli una bici grande, perché “tanto crescerà”. Una bicicletta troppo grande non è adatta, è troppo pesante, insicura e alla fine scoraggerà il bambino. Fissate la sella a un’altezza tale che i piedi poggino completamente a terra. Ricordate: le rotelle NON sono una soluzione se la bici è troppo grande.
3. Terzo, lasciate che sia un divertimento! Far usare troppo presto un modello a pedali creerà dei limiti. È assai più difficile usare una bici a pedali piuttosto che una STRIDER sull’erba, sullo sterrato o su un terreno con degli ostacoli. Tenete conto dell’importanza che divertimento e avventura hanno per un bambino. Leggera e semplice, la STRIDER riserva ai piccoli un “fattore divertimento” che un pesante modello a pedali non può assolutamente offrire. Suggeriamo di mettere a disposizione del bambino sia una bicicletta STRIDER, sia un modello a pedali, in modo che possa scegliere quella che preferisce giorno per giorno. Tale sovrapposizione dovrebbe protrarsi per almeno un anno. A un certo punto, fattosi più alto, robusto, abile e sicuro, il bambino completerà il passaggio a un modello a pedali.